• Phone: +39 06 50 91 5373
  • Email: info@bteitalia.com

Blog

Manutenzione della caldaia: migliori prestazioni, sicurezza e risparmio

Manutenzione della caldaia: migliori prestazioni, sicurezza e risparmio

11 Feb 2018 / Blog

La corretta manutenzione della caldaia è uno dei modi migliori per utilizzare risparmiando, il riscaldamento domestico, in totale sicurezza per la famiglia e la casa. Eppure, chi di noi non si è mai chiesto quando e come effettuare la manutenzione? Quali sono gli obblighi di legge? Come garantire alla nostra caldaia le prestazioni migliori, magari risparmiando anche sui costi degli interventi e, naturalmente, della bolletta del gas? Vediamolo assieme.

Manutenzione della caldaia, quando effettuarla.

La normativa vigente in merito alla manutenzione della caldaia deriva dal Dpr n.74 del 2013. Secondo questa norma il controllo e la manutenzione dell’impianto e quindi della caldaia devono essere fatti con una certa periodicità. E, in teoria, molto dipende dalla tipologia di caldaia, con delle "prescrizioni" che sono riportate dalla ditta incarica delle operazioni di manutenzione e controllo nel libretto della macchina stessa. Qui troveremo quando la ditta indica di fare manutenzione, a seconda della tipologia e del modello di caldaia. Dunque, sicuramente è raccomandato e previsto dalla legge fare controlli periodici al nostro sistema di riscaldamento, ma dobbiamo poi avere cognizione di quando e come farlo informandoci e attenendoci a quanto riportato nel libretto. Di solito, comunque, la periodicità va da un anno come minimo al massimo a due anni. Per quanto riguarda, invece, la cosiddetta efficienza energetica, qui andrebbe fatto un discorso a parte che tenga conto dell’ottimizzazione del funzionamento del sistema di riscaldamento attraverso il controllo dei fumi della caldaia e la prova della combustione, così da avere anche la garanzia di un risparmio energetico e dell’ottimo funzionamento dell’impianto. Anche questo tipo di controllo andrebbe fatto con una certa periodicità, a seconda del combustibile con cui la caldaia stessa è alimentata, compreso tra un minimo di un anno e un massimo di quattro.

Manutenzione della caldaia, i consigli

Al di là dei tecnicismi relativi alla manutenzione ordinaria e straordinaria della caldaia, possiamo tener presenti una serie di raccomandazioni e consigli per ottimizzare l’efficienza energetica dell’impianto di riscaldamento e per una gestione corretta e appropriata. Seguendo un breve decalogo di regole e buone norme abbiamo anche la sicurezza di risparmiare sull’energia e utilizzare il riscaldamento in totale sicurezza.

1. Come abbiamo già detto la prima raccomandazione è la manutenzione periodica della caldaia. Cerca sempre di affidarti a una ditta professionale e qualificata del settore, in modo tale da avere la sicurezza della qualità del controllo e anche di un risparmio sulla manutenzione straordinaria. La prevenzione, anche in questo caso, è sempre la migliore cura. Occhio quindi al libretto della caldaia per avere cognizione di quando far effettuare i controlli periodici e metti in preventivo un costo che oscilla tra i 60 e gli 80 euro, per un controllo ordinario.

2. Gestiamo correttamente la temperatura in casa. Un caldo eccessivo, così come un freddo eccessivo, fa male al portafoglio e alla salute. Controlla che non ci sia dispersione di calore e mantieni la temperatura non oltre i 19 gradi in modo costante.

3. Usa il termostato impostando correttamente orari e temperature in cui il riscaldamento si accende e si spegne, così da mantenere un ambiente sempre piacevole senza sprechi energetici e di denaro.

4. Utilizza le valvole termostatiche su ogni termosifone. Si tratta di valvole che vanno a regolare la circolazione dell’acqua calda nell’impianto, mantenendo la temperatura desiderata.

5. Nel caso in cui tu abbia un termostato e le valvole il tuo riscaldamento può essere acceso anche per 24 ore, dando modo al sistema di gestirsi in modo autonomo senza salire mai oltre una certa temperatura.

6. Puoi applicare dei pannelli riflettenti tra il muro e i termosifoni, molto utili per evitare la perdita del calore in casa.

7. Di notte abbassa sempre la tapparella o chiudi le persiane, per ridurre ulteriormente la dispersione del calore verso l’esterno della casa e massimizzare l’efficienza energetica.

8. Non posizionare nulla davanti al termosifone e neppure sopra, anche applicare un piccolo stendino davanti ai radiatori, purtroppo, causa una dispersione di calore.

9. Visto anche il bonus per l’efficienza energetica, fai un check up alla tua casa, verificando attentamente l’isolamento energetico e valuta la possibilità di un restyling per ottimizzare l’efficienza.

10. Infine, se la caldaia è particolarmente vecchia considera anche la possibilità di sostituirla. Affidandoti alla giusta ditta qualificata nel settore potrai scegliere un modello più innovativo e dalle prestazioni energetiche sicuramente migliori, che ti consentirà anche di essere più sicuro in casa e risparmiare sulle utenze del gas.



Recent Post