• Phone: +39 06 50 91 5373
  • Email: info@bteitalia.com

Blog

La temperatura ideale per ogni stanza.

La temperatura ideale per ogni stanza.

24 Mag 2017 / Blog

Per molti, la temperatura ideale da tenere in casa e in ufficio si basa su una propria scelta personale, in realtà questo è un parametro errato. Infatti, le percezioni personali, solo in minima parte devono influenzare la scelta della temperatura degli ambienti in quanto temperature troppo alte e troppo basse e, allo stesso tempo, livelli di umidità inadeguati possono creare problemi alla salute. Inoltre vi sono delle norme che stabiliscono i valori ideali da rispettare in casa, negli edifici pubblici, in laboratori artigianali. I limiti previsti dalla legge rappresentano il giusto compromesso tra la tutela dell'ambiente e la tutela della salute.

I decreti 412/93 e 551/99 stabiliscono che la temperatura da tenere in casa sia di 20°C per abitazioni private, uffici, locali commerciali, scuole ed altri edifici, mentre scende a 18°C in immobili adibiti allo svolgimento di attività industriali e laboratori artigianali. La normativa stabilisce quando è possibile iniziare ad accendere il riscaldamento e quando lo stesso deve essere spento. Infatti, il territorio è diviso in sei fasce climatiche a cui corrispondono diversi limiti. Ad esempio Belluno non ha limiti, mentre tutti i comuni della zona C, che comprende le province con temperature medie, possono iniziare il 15 novembre, terminare il 31 marzo ed avere l'accensione per 10 ore al giorno. Il margine di tolleranza è di 2°C, quindi non si incorre in sanzioni se le temperature raggiungono i 22 °C. I comuni però hanno un margine di discrezionalità in base all'andamento della stagione, quindi ad esempio nel caso di freddo di particolare entità fuori stagione, possono derogare a tali limiti e autorizzare l'accensione oltre i periodi indicati e con temperature più elevate.

Oltre l'aspetto giuridico, è bene chiedersi cosa succeda se le temperature sono eccessivamente elevate. Per tutelare la salute l'ideale è impostare la temperatura degli ambienti in cui si vive tra 18°C e 24 C° con un'umidità del 40-60%. L'umidità è molto importante perché un'aria eccessivamente secca porta disturbi come la raucedine, secchezza a fauci e vie respiratorie, difficoltà nella produzione di saliva, mentre un'aria eccessivamente umida disturba l'organismo in quanto porta ad una percezione di caldo afoso, o freddo umido, in base alla temperatura presente in casa.

Se quelle indicate sono le temperature da rispettare in linea di massima, è bene distinguere anche tra le varie zone di casa. Ad esempio il living può avere una temperatura più elevata, senza mai sforare i limiti di legge, perché qui si trascorre più tempo. La cucina dovrebbe avere una temperatura di 18° C perché la presenza di forni, fornelli, vapore dell'acqua, contribuisce a riscaldarla. Ancora più bassa deve essere la temperatura della camera da letto, qui infatti si dovrebbe scendere a 16° C, in questo modo è possibile prevenire disturbi alla circolazione. Per avere condizioni ottimali il letto non dovrebbe mai essere a meno di 80 cm dalla fonte di calore, inoltre è necessario arieggiare la camera da letto, al mattino o prima di coricarsi in modo da stabilire la corretta umidità.

Molti pensano che con l'arrivo di un neonato in casa si debbano avere temperature più elevate, in realtà anche questa credenza è sbagliata in quanto se il neonato non è prematuro ed è in buona salute, può tranquillamente stare a 20°C. Al contrario temperature troppo elevate possono portare al cattivo funzionamento delle difese immunitarie, infatti, il primo tratto dell'apparato respiratorio è protetto da cellule a forma di ciglia che con il loro movimento impediscono ai germi di raggiungere le vie respiratorie. Gli sbalzi di temperatura molto bruschi, a cui si è esposti se in casa le temperature sono eccessivamente elevate, impediscono tale movimento e quindi permettono a virus e batteri di entrare nell'organismo dei più piccoli.

Si può sintetizzare dicendo che avere in casa la giusta temperatura permette di vivere in maniera confortevole, rafforzare il sistema immunitario, risparmiare soldi, evitare la formazione di muffa. Resta da aggiungere che per avere un funzionamento sempre ottimale degli impianti oggi è possibile anche scegliere app per il cellulare che permettono di regolare il funzionamento dell'impianto di riscaldamento a distanza.



Recent Post